Cessione del quinto dello stipendio, mercato più trasparente e ricorsi in calo

I costi della consulenza finanziaria in Italia non sono giustificati. Lo dice Mediobanca
17 Aprile 2019
Luigi Senese, direttore affari IBL Banca: “Ecco come svilupperemo nuove linee di business nel credito al consumo”
17 Aprile 2019
Show all

Cessione del quinto dello stipendio, mercato più trasparente e ricorsi in calo

I ricorsi relativi alla cesione del quinto dello stipendio sono diminuiti. Ora dovrebbero diminuire anche i costi. E’ questo l’auspicio di Magda Bianco,  capo servizi tutela clienti della Banca d’Italia. Il «dialogo con gli operatori» e i consumatori ha ottenuto l’effetto di minore contenziosi, più trasparenza e comportamenti sostanziali più corretti nel mercato del quinto dello stipendio, ha riconosciuto Bianco.  «La minore conflittualità – ha spiegato  – cominciamo a vederla nei ricorsi all’Abf (arbitro bancario e finanziario). Nei primi 8 mesi 2018 c’è stata una riduzione del numero dei ricorsi, attribuibile quasi interamente alla riduzione dei contenziosi nel mercato del quinto», segno anche di una gestione dei reclami dei clienti più corretta dagli operatori. Bianco ha poi auspicato come anche sul fronte dei costi «vi possa essere in futuro una riduzione» a favore della clientela viste le nuove regole europee approvate dall’Ecofin che permettono un minore assorbimento di capitale. «Il prodotto – spiega – può diventare un esempio da imitare in Italia e all’estero» e sta suscitando interesse anche in altri paesi.
Secondo quanto ricordato da Alessandro Carpinella, Head of Strategic Advisory and Corporate Finance di Prometeia , il mercato conta su 5,4 miliardi di euro di erogato e 18 di stock, e mostra trend di crescita in una fase di riordino del business.

FONTE:Il Messaggero

Condividi sui tuoi Social!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •